PESSI MAMMARIA

Pessi mammaria

Pessi mammaria

In quelle donne che presentano ptosi mammaria, cioé quando il capezzolo nella visione di profilo, sta piú in basso  del solco mammario, consigliamo una tecnica di elevazione della mammella chiamata pessi mammaria.

Rimodelliamo il tessuto ghiandolare mammario per ottenere una mammella piena, giovanile ed alta. La principale novità consiste nel fatto che la forma e il peso della mammella non è supportato dalla pelle come nella tecnica classica con cicatrice a T invertita, ma è supportato da punti che si danno alle strutture ghiandolari, che conformano la nuova struttura della mammella sul muscolo pettorale. Ciò consente che le cicatrici non si distendano e che la mammella rimanga al suo posto.

Allo stesso modo, utilizziamo la nostra tecnica di sistemazione del capezzolo nella parte finale della chirurgia. Con la nuova tecnica da noi sviluppata, presentata nel Congresso della Società Americana di Chirurgia Estetica e pubblicata nell’ “Aesthetic Surgery Journal”, il disegno non implica l’estirpazione previa della pelle della zona dove si collocherà il capezzolo, ma la sistemazione definitiva del complesso areola-capezzolo si effettua alla fine dell’intervento, quando la mammella già é stata sollevata e rimodellata, permettendo così una maggior simmetria con l’altra mammella.

Per questo si fa un disegno triangolare prima dell’intervento, essendo il vertice di tale triangolo nella posizione dove collocheremo il capezzolo una volta terminata la riduzione,  senza nessun condizionamento previo. L’obbiettivo della nostra tecnica è quello di realizzare una collocazione adeguata dell’areola, senza tensione, effettuando il procedimento simmetricamente su entrambi i lati senza essere condizionati dal disegno e dalla conseguente estirpazione della pelle che si effettua con la tecnica di Lejour.

Nel caso di mammelle  molto vuote, si associa la tecnica della pessia alla collocazione di una protesi d’aumento nella medesimo tempo chirurgico, utilizzando delle protesi misuratore che ci permettono di scegliere la grandezza piú adeguata delle protesi definitive.

Con la nostra técnica di collocazione finale del complesso areola- capezzolo, una volta rimodellata ed elevata la mammella, la sutura delle strutture ghiandolari al muscolo pettorale e la collocazione di protesi di aumento se necessario, otteniamo risultati estetici molto buoni nella pessia mammaria.

Inoltre possiamo realizzare lipofilling e effettuare un aumento mammario con grasso della stessa paziente. A volte utilizziamo lipofilling e non protesi. Per poterlo fare la paziente debe possedere grasso a sufficienza.

A volte, oltre la collocazione di protesi , se le mammelle risultano un pó separate, effettuiamo lipofilling a medialuna perché il seno intermammario rimanga piú stretto e le mammelle piú unite e belle.