LIPOFILLING FACIALE

Il ringvanimento faciale deve ricostruire l’ovale del volto, ringiovanire lo sguardo, suavizzare i solchi di espressione e migliorare la qualitá dei tessuti.

Per questo approfittiamo della qualitá rigenerativa del tessuto adiposo perché tra le cellule adipose si trovano le cellule staminali e la frazione stromale vascolare.

Aspiriamo il grasso a bassa pressione, con l’aiuto di una siringa e di una minicannula da prelievo multiperforata. Una volta ottenuto il grasso lo laviamo in ambiente chiuso con Soluzione di Ringer Lattato. Questo grasso lavato si chiama Micrograft. Si puó inniettare mediante una microcannula. Se lo inniettiamo con un Ago viene chiamato SNIF, che é l’acronimo di Single Needle Injection Fat e fu descritto per la prima volta nel nostro libro di Liposcultura: Liposucción en Cirugia Plática y Estética . ED. Salvat. Se questo grasso lo passiamo 30 volte tra due siringhe connesse una all’altra, si liquefae e si forma una Emulsione. Questa é una nostra técnica che utilizziamo per riempire strutture molto superficiali e per migliorare la qualitá  della pelle mediante mesoplastia. Altri autori filtrano l’emulsione e la chiamano Nanofat, in questo modo perdono le fibre di collageno che sono molto utili per riembire i microsolchi.

Vettore Negativo-Occhiaie e Zigomo
Quando c’é atrofia malare e la palpebra inferiore é molto lunga con occhiaie marcate e inoltre si presenta una appiattimento dell’ovale del volto si definisce Vettore Negativo Faciale. Questo puó essere congénito o dovuto all’invecchiamento.

Dopo una rigorosa anamnesi si procede a realizzare, se necesario, la técnica chirurgica di blefaroplastica e successivamente trattiamo le occhiaie e il canale delle lacrime con Emulsione di Grasso inniettato mediante microcannula, successivamente realizziamo lipofilling malare con Micrograft inniettando con tunnnel incrociati in regione malare un volumen di 7- 12 cc in ciascun lato con l’aiuto di una cannula di 1,6 mm.

Zona inter-sopraccigliare
Le rughe della zona inter-sopraccigliare danno un aspetto arrabbiato che non corresponde a realtá. La contrazione dei muscoli corrugatore e procero puó essere dovuto a molte cause (molte relazionate con la vista). Il trattamento consiste in inibire la contrazione di questi muscoli (inniezione di tossina botulínica, o mediante resezione endoscópica o per via palpebrale superiore…) e riempire la ruga. Per questo utilizziamo l’Emulsione di grasso nel derma inniettata con micro-aghi e SNIF subdermico.

Regione Temporale
A volte appare un affossamento in regione temporale per atrofia. Il riempimento  viene effettuato con inniezioni  incrociate di Microfat.

Coda del sopracciglio
A volte realizziamo inniezione di SNIF nel terzo esterno del sopracciglio, lateralmente ai nervi e ai vasi sopraorbitari e superiormente al margine orbitario, per alzare il sopracciglio.

Labbra
Il labbro superiore invecchiato é piú alto, con il Vermigline vuoto e le colonne del Filtro labiale appiattite.

Nel nostro Istituto evitiamo un eccessivo riempimento del labbro. Per ringiovanire il labbro superiore utilizziamo SNIF subdermico seguendo l’arco di Cupido. Successivamente trattiamo con SNIF intramuscolare per ricostruire i due pilastri del Filtro che con l’invecchiamento si sono appiattiti.

Anche nel labbro inferiore riempiamo seguendo la línea cutáneo-mucosa nella porzione centrale.

Se presenta linee verticali (códice a barre) le riempiamo con SNIF subdermico. Se sono molto marcate preferiamo effettuare un trattamento previo con laser o dermoabrasione.

Solchi  Nasogenieni
La caduta dello zigomo causa una depressione laterale che  viene chiamata solco nasogenieno.

Il trattamento riempitivo lo effettuiamo con SNIF subdermico in varie applicazioni trasverali.

Solchi a Marionetta
Ai lati delle commissure del labro inferiore appaiono dei solchi che trattiamo nello stesso modo dei solchi nasogenieni, con applicazione di SNIF longitudinale per riempire e trasverso subdermico per bloccare la formazione del solco

Mesoterapia
A volte realizziamo colonne tensionali ascendenti in regione malare e temporale mediante microinniezioni dermiche di Emulsione di grasso. per ringiovanire la qualitá della pelle per effetto delle cellule staminali e la frazione stromale vascolare presente nel tessuto adiposo. Inoltre possiamo aggiungere piastrine stimolate  con ClCa++ e/o vitamine.

Queste tecniche di ringiovanimento sono molto utili perché migliorano la qualitá dei tessuti faciali invecchiati. Si possono utilizzare associate a procedimenti chirurgici conservativi e senza ampli scollamenti che impedirebbero l’attecchimento di questi innesti. Queste tecniche sono state da noi pubblicate: ”Atlas of Minimal Invasive Facelift:Facial Rejuvenation with Volumetric Lipofilling. Serra-Mestre, J.Mª.,Serra-Renom, J.Mª. Ed. Springer-Verlag”.