LIFTING FRONTALE ENDOSCÓPICO

É molto importante effettuare una valutazione personalizzata del terzo superiore del volto, cioé della regione frontale. Nei casi in cui sia necesario, per la presenza di caduta della coda del sopracciglio, di uno spazio intersopraccigliare corrugato e molte rughe nella fronte, si realiza un lifting frontale endoscópico.

Classicamente il lifting frontale implicava una incisione coronale completa, in pratica a livello di tutta l’estensione coronale, da una tempia all’altra. Questa cicatrice nel cuaio capelluto occasionava alopecia, perdita di sensibilitá e una fronte molto larga a causa della trazione del lembo frontale.

Lifting Frontale Endoscopico
Noi realizziamo il lifting frontale attraverso due piccole incisioni nel cuoio capelluto e mediante endoscopia realizziamo la dissezione controllata di tutta la fronte.

In primo luogo effettuiamo un abbordaggio subperiosteo fino al margine orbitario e localizziamo i vasi e nervi sopratrocleare e sopraorbitario.

In seguito effettuiamo il trattamento del piano muscolare. Con visione endoscópica procediamo a miectomia (resezione parziale) dei muscoli corrugatore e procero.

Se la fronte presenta rughe molto marcate con solchi a riposo , marchiamo queste rughe con un ago trasfisso in ciascun estremo della ruga. Mediante endoscopia le localizziamove procediamo ad effettuare miectomie perpendicolari alla línea orizzontale della ruga nel muscolo frontale, facendo scomparire la ruga.  

A livello della coda del sopracciglio, disinsertiamo il terzo esterno per ottenere la sua elevazione.

In seguito, mediante un sistema di trazione-fissazione esterna nel cuio capelluto, otteniamo l’elevazione del terzo esterno del sopracciglio e stiramento della pelle frontale.

L’endoscopia rappresenta un aiuto enorme nella realizzazione del lifting frontale e permette di ottenere risultati estetici molto buoni nel terzo superiore del viso. Realizzando solo due piccole incisioni ed evitando una grande cicatrice coronale, si eliminano i problema di alopecia cicatriziale nelle zona.

Se la defomitá non é molto accentuata, si puó trattare attraverso l’incisione della blefaroplastica supeiore come descritto nel capitolo della Chirugía dello Sguardo.

Con questa técnica siamo stati pionieri nel nostro paese e siamo autori del primo libro di Applicazione dell’endoscopia in Chirurgia Plastica a livello internazionale (Endoscopia en Cirugía Plástica y Estética.Ed.Masson. JMª Serra Renom).